Italia

Valle d’Aosta 2000

Devoluti alcuni milioni di lire agli alluvionati delle comunità montane limitrofe al Canavese.

Altre donazioni nello stesso anno a vari istituti religiosi e civili, tra i quali: Diocesi di Mondovì, Caritas di Asti, Convento dei Frati Minori Cappuccini Santuario di San Gennaro a Pozzuoli, ecc. ecc.

Faenza (RA) 2004

Invio di un carico di tre tonnellate e mezza di abiti e generi di conforto al Comitato di Amicizia di Faenza da destinare ad Albania e Burkina Faso.

Calabria 2004

579 colli di vestiario, generi alimentari e attrezzatura sanitaria donati al Centro di Aggregazione Sociale “IL CENACOLO” di Maropati (RC)

Roma 2016

In ausilio all’opera missionaria della Società del Divin Salvatore, il Priorato d’Italia ha effettuato una prima donazione di € 2.000,00 alla Fondazione SOFIA, Associazione Onlus dei Missionari Salvatoriani.

Marche e Umbria 2017

“Mille diverse colline coperte da ogni parte, con amenissimo effetto, dell’ombra di ogni sorta di piantagioni da frutti e delle più belle biade che possano esistere… Le valli più amene, infiniti ruscelli, tante case e villaggi qua e là… Fra queste colline non c’è un pollice di terra inutile…” Così lo scrittore, filosofo e politico francese Michel Eyquem Montaigne descrisse le Marche nel 1581…

La chiesa di San Caludio al Chienti

Dopo il primo sisma nell’agosto 2016, per recare aiuto a queste laboriose, tenaci e religiose genti, il Priorato d’Italia si è subito attivato organizzando una raccolta fondi internazionale tra i Priorati nel mondo.… E’ giunto così denaro da Europa, Americhe ed Oceania, che grazie al dovuto e cristiano apporto di Dame e Cavalieri d’Italia ha raggiunto la significativa cifra di circa 100.000 euro.

Desiderando offrire un rapido e diretto aiuto alle persone e alle comunità colpite dai tragici eventi, domenica 22 gennaio, al termine della Messa nella chiesa di San Claudio al Chienti, si è svolta una breve ma significativa cerimonia durante la quale sono stati devoluti 12.000 euro all’Istituto Omnicomprensivo “De Gasperi-Battaglia” di Norcia (PG), a supporto del ripristino dell’attività didattica, nelle mani della prof.ssa Roberta Amatucci, vicepreside.

La donazione al Comune di Bolognola

Al Signor Sindaco Cristina Gentili, Primo Cittadino di Bolognola (MC), è stata consegnata la somma di 8.000 euro, destinata a supportare il progetto di autocostruzione di 17 casette in legno.

Un terzo assegno, con importo di € 6.000, sarà consegnato al Signor Sindaco Sergio Fabiani di Montegallo impossibilitato a intervenire alla cerimonia per impegni dovuti a vari sopralluoghi. Il contributo dell’OSJ alla realizzazione di una palestra polifunzionale per i giovani di quel comune.

Al termine, il sacerdote don Gianni Dichiara ha benedetto la vettura Fiat Punto donata all’Associazione L’albero dei Cuori di Macerata, la automobile sarà subito operativa  per effettuare una consegna di medicinali ad una signora anziana di San Ginesio, impossibilitata a muoversi. La località di destinazione è stata fortemente danneggiata dal sisma e in questi giorni, come gli altri Comuni da noi aiutati, è coperta dalla neve. (Foto sotto)

dsc_0038a

È un forte segnale di solidarietà umana quello lanciato dalle Dame e dai Cavalieri dell’OSJ-KH da sempre impegnati ad aiutare chi è maggiormente in difficoltà, rispettando così il proprio motto: “Pro fide pro utilitate hominum”.

Al Signor Sindaco di Monsampietro Morico, avv. Romina Gualtieri, il Priorato ha devoluto € 10.000 quale contributo per le opere di restauro di quel comune.

Domenica 19 febbraio una delegazione di dame e cavalieri delle commende “Roma” e “Marca et Picenum” dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme Cavalieri Ospitalieri si è recata a Montelparo (FM), nella chiesa dei Santi Pietro e Silvestro, per partecipare con i fedeli alla funzione religiosa. Al termine della messa la deputazione OSJ-KH ha devoluto al priore parroco padre Agostino Maiolini la somma di euro 6.000 in presenza del signor sindaco Marino Screpanti, del presidente dell’associazione culturale “IL MURELLO” di Montelparo, dott. Giuseppe Mariucci e di una rappresentanza delle associazioni locali.
La somma sarà destinata a interventi urgenti di messa in sicurezza di edifici danneggiati dal terremoto.

Da recenti studi su documenti d’archivio condotti dall’archivista dott. Letizia Ferracuti, risulta la presenza dei Cavalieri Ospitalieri a Montelparo nel 1500, sia nella chiesa di San Giovanni Evangelista dentro le mura che nella chiesa di San Giovanni Battista, fuori le mura. In pratica si può dire che si è trattato di un ritorno dopo 5 secoli.

Veneto 2018

Il 16 dicembre una delegazione della Commenda “Serenissima” si è recata presso la piccola comunità di Tiser, tra le più colpite dai recenti disastri alluvionali in Veneto, ed alla presenza di don Fabiano Del Favero, Rettore della Chiesa di San Bartolomeo, ha consegnato la somma di Euro 5.000 quale contributo del Priorato d’Italia alle opere di ricostruzione.

Brescia 2019

Sabato 12 gennaio, presso la Scuola Nikolajewka – vero monumento vivente degli Alpini – i Confratelli della Commenda Lombardia, retta dal Generale Pietro Marconi, in presenza del Priore d’Italia e del Col. Luigi Garatti, hanno simbolicamente consegnato uno speciale letto antidecubito alla Cooperativa che si occupa di persone con gravi disabilità.

Brescia 2020

Mantenendo quanto promesso un anno prima, Cavalieri e Dame del Priorato d’Italia OSJ-KH sono tornati alla scuola Nikolajewka per offrire il loro nuovo contributo alla benemerita struttura assistenziale: due letti elettrici da degenza in legno a tre snodi.

Emergenza Covid-19 2020

Nel corso della prima emergenza ospedaliera per la pandemia di covid-19, desiderando offrire il proprio contributo in favore delle nostre genti, il Priorato d’Italia ha donato 4.500 euro ai seguenti nosocomi: Amedeo di Savoia di Torino, Papa Giovanni XXIII di Bergamo e Ospedale di Camerino